Lattuga romana ripiena

Una verdura che ormai si consuma in tutte le stagioni è la lattuga, prodotto dell’orto tipicamente primaverile ma disponibile tutto l’anno grazie all’importazione dal Nord Europa.

Una varietà che utilizzo spesso è la romana, che ha foglie di forma allungata, la costa robusta e nervature evidenti. Le foglie esterne della romana risultino spesso un po’ troppo dure per essere mangiate crude, ad esempio in insalata. Non è il caso di sprecarle, perché è possibile cucinarle per renderle più tenere.

La lattuga romana ripiena, ad esempio, è un grande classico invernale che mi risolve più di una cena veloce. In questa ricetta utilizzo il parmigiano reggiano e il prosciutto crudo. Il sapore è intenso e robusto.

La ricetta

Ingredienti per due persone

  • 1 cespo di lattuga romana (circa 200 g.)
  • 8 fette di prosciutto crudo (circa 160 g.)
  • 80 g. parmigiano-reggiano a lamelle
  • 4 cucchiai olio extravergine di oliva
  • 1/2 cipolla tritata
  • alcuni grani di pepe rosa, per guarnire

Procedimento

Pulite la lattuga, togliendo le foglie esterne, se non sono fresche, e il cuore. Lavatela bene, controllando anche tra una foglia e l’altra. Immergetele per 30 secondi in acqua bollente. Scolatele subito e raffreddatele in acqua ghiacciata, quindi asciugatele con un canovaccio.

Farcite ogni foglia con una fetta di prosciutto crudo e con qualche scaglia di parmigiano, formate dei fagottini e richiudeteli bene su se stessi.

Ungete una padella capiente, soffriggete mezza cipolla tritata, poi adagiate il fagottino di lattuga e cospargete di olio. Niente sale mi raccomando! Fate cuocere, coperta, fin quando diventa tenera. La lattuga in cottura rilascerà molta acqua, quindi appena appassisce togliere il coperchio e alzare un po’ la fiamma per farla riassorbire.

Questi fagottini di lattuga romana ripiena sono un’alternativa a quelli di verza. A casa mia, variamo il ripieno con pezzetti di mortadella o di salame.


Rispondi