Polpo croccante su crema di fagioli cannellini e patate

La mia ricetta del polpo croccante su crema di fagioli cannellini e patate viene da lontano, non in termini di chilometri ma in termini di anni.

Prima di laurearmi, d’estate, trascorrevo parte delle mie vacanze a Cervia insieme alle mie nonne Norina e Ines, entrambe vedove da tempo immemore. I miei genitori mi affidavano alle nonne convinti che mi avrebbero fatto fare ogni giorno qualche pagina del libro delle vacanze, oppure che mi avrebbero convinta a preparare almeno un esame, oppure che mi avrebbero spronata a scrivere almeno un capitolo della tesi. In realtà, non accadeva niente di tutto ciò, e non solo per colpa mia. Il fatto è che le nostre giornate trascorrevano pigramente tra spiaggia e fornelli.

Alle 7.30 di mattina eravamo già coi piedi sul bagnasciuga a caccia di cannolicchi. Poi bagno e merenda. Alle 11 eravamo già in casa. A quell’ora la Norina si metteva ai fornelli e io avrei dovuto fare 4 o 5 pagine del libro estivo, o studiare un capitolo di un libro, o scrivere una pagina di tesi. Cosa che accadeva rarissimamente, perché già allora era chiaro a tutti che ero molto più portata per il cibo che per lo studio.

Spesso a tavola trovavo il polpo con i fagioli cannellini e le patate: un piatto veloce e semplicissimo che conoscerete sicuramente se amate il polpo.

Oggi vi propongo una rivisitazione del piatto di nonna in cui il polpo viene prima lessato poi grigliato e reso croccante e poi viene servito su un letto di crema di fagioli cannellini e patate alla maggiorana. Ecco come l’ho fatto…

Ingredienti per 4 persone

  • 1 kg di polpo decongelato
  • 300 g di fagioli cannellini cotti
  • due patate
  • un rametto di rosmarino
  • alcune cime di maggiorana
  • olio EVO
  • sale e pepe nero q.b.

Preparazione

Pulite le patate e tagliatele a fette di 1 cm di spessore. Mettere il polpo decongelato (primo segreto per avere un polpo morbidissimo) in una pentola d’acqua bollente e qualche rametto di maggiorana e fate bollire. Sopra la pentola scoperta mettete il cestello per cuocere a vapore le patate.  Dopo 20 minuti sia le patate che il polpo saranno cotti. Tenete da parte le patate e lasciate raffreddare il polpo nell’acqua di cottura (secondo segreto per avere un polpo morbidissimo), poi tagliatelo in modo da avere i tentacoli integri. Se volete, potete spellarlo togliendo le ventose più grosse, che possono non piacere a tutti, ma io lo considero un crimine!

Passate alla crema. Frullate col minipimer i cannellini, insieme a olio EVO, sale, pepe fino a ottenere una crema omogenea.

Intanto il polpo si sarà raffreddato. Saltatelo in padella con olio EVO per qualche istante oppure immergetelo pochi secondi in olio bollente, sarà così morbido internamente e croccante esternamente.

E’ ora di impiattare. In un piatto fondo (o ancora meglio in un cappello da prete) versate un po’ di crema di cannellini e cospargetela con qualche ago di rosmarino tritato. Adagiate due o tre fette di patate, salate e pepate q.b. Sopra le patate adagiate due riccioli di polpo disposti ‘a nido’. Decorate con le cimette di maggiorana. Se volete un impiattamento più scenografico, usate un’ ardesia: versate un po’ di crema di cannellini stesa a pennello e procedete con le patate e il polpo.

Il polpo croccante su crema di fagioli cannellini e patate è secondo piatto, ma può essere anche servito come antipasto. Se vi piace il polpo, date un’occhiata anche alla mia ricetta del polpo bollito con verdure croccanti.

Rispondi