La parte nobile del coniglio

Il contest

E’ giunto alla seconda edizione Talent for Food, il food contest italiano dedicato alle eccellenze della filiera agroalimentare veneta. L’iniziativa, che coinvolge le province di Padova e Treviso, è stata realizzata dai Gruppi Alimentare e Vinicolo e Distillati Liquori degli Imprenditori Padova Treviso di Assindustria VenetoCentro, in collaborazione con AIFB – Associazione Italiana Food BloggerDIEFFE – Accademia delle Professioni.

Scopo del progetto è mettere in contatto 40 foodblogger italiani e internazionali con 24 aziende produttrici e trasformatrici di prodotti alimentari delle province di Padova e Treviso per valorizzare e reinterpretare le ricette della cucina veneta.

TalentForFood 2018

La prima sorpresa è che sono stata selezionata tra i 40 foodblogger che hanno inviato la candidatura! La seconda  è stata la mystery box che ho ricevuto e che era STRA-COLMA di prodotti di qualità offerti delle aziende partner!

Le regole del concorso, in sintesi, erano:

  • creare una ricetta salata e una dolce
  • utilizzare per ogni ricetta almeno 5 prodotti della mystery box più un extra del territorio veneto
  • abbinare una bevanda al piatto
  • scattare fino a 3 foto dei piatti finiti e prodotti scelti, accompagnate dal banner rosso della manifestazione
  • condividere le ricette sul blog e sui social

Gli sponsor

Per preparare la mia ricetta salata ho utilizzato:

antipasto di coniglio per talent 4 Food 2018 @Fraduefuochi

Ho abbinato questi 8 prodotti (e una bevanda) della mystery box a un animale della corte veneta: il coniglio. Ho pensato a un antipasto da servire durante un’occasione speciale o per le feste di Natale. La delicata carne di coniglio incontra il sapore pieno e intenso del formaggio di capra. Il sapore rustico della focaccia, delle cipolle e dei funghi esaltano l’intensità e il gusto penetrante del caprino e sostengono il timido coniglio. Ad accompagnare il coniglio c’è il suo cibo: la misticanza condita con un dressing al ginger e resa croccante da un crumble al caffè. 

Ecco la ricetta!

Ingredienti per 2 persone

Per la focaccia

  • 500 g farina 2H per focaccia e pizza Agugiaro&Figna
  • 200 g acqua
  • 25 g lievito di birra
  • sale grosso q.b.

Per il crumble

  • 50 g. di farina di farro spelta bio Molino Rachello
  • 5 cucchiaini di caffè Gourmet Hausbrandt
  • 50 g di burro
  • 50 g di arachidi salate
  • 1 cucchiaino di zucchero

Per la salsa acida di robiola

  • 50 g robiola di capra bio Perenzin Latteria
  • 50 g di yogurt greco
  • latte q.b
  • succo di limone q.b.
  • sale q.b.
  • 1 cucchiaino di aceto di mele

Per il dressing al ginger

  • 100 ml ginger rosso originale 1959 bio Cortesino
  • 80 ml di olio EVO
  • sale Q.B.
  • ½ cucchiaino xantana

Per la salsa di blu di capra

  • 125 g panna fresca
  • 200 g Blu 61 di La Casearia Carpenedo
  • ½ cucchiaino xantana

Per il coniglio

  • 2 lombi di coniglio
  • 50 g Blu 61 La Casearia Carpenedo
  • farina q.b.
  • pangrattato q.b.
  • 1 uovo
  • sale q.b.
  • pepe nero q.b.
  • 1 lt. olio di semi di semi di arachide per friggere

Per la decorazione del piatto

  • Misticanza bio Francesco Barduca
  • Cipolle bianche in agrodolce Valbona
  • Funghi porcini trifolati Delis Serbosco

Procedimento

1) Partire dalla focaccia. In una planetaria col gancio da impasto impastare gli ingredienti. Fare lievitare 2 ore in forno spento e chiuso. Stendere l’impasto su una teglia rivestita di carta da forno e cospargere la superficie di acqua e sale grosso. Infornare a forno caldo 190/200°C per 15/20 min.

2) Fare il crumble. In una planetaria col gancio da impasto impastare gli ingredienti fino a ottener euna consistenza sbriciolosa. Stendere l’impasto su una teglia rivestita di carta da forno e infornare a forno caldo 180°C per 15 min.

3) Preparare le salse. Per la salsa acida di robiola: mettere tutti gli ingredienti in un contenitore alto e stretto e frullarli con un minipimer fino raggiungere la consistenza desiderata. Mettere la salsa in un biberon da cucina e conservare in frigorifero fino all’utilizzo

Per il dressing al ginger: mettere tutti gli ingredienti in un contenitore alto e stretto e frullarli con un minipimer fino raggiungere la consistenza desiderata. Mettere il dressing in un biberon da cucina e conservare in frigorifero fino all’utilizzo

Per la salsa di blu di capra: riscaldare la panna in una casseruola portandola quasi a bollore. Spegnere e inserire il blu di capra. Mescolare finché non è sciolto. Aggiungere ½ cucchiaino xantana e frullare col minipimer fino raggiungere la consistenza desiderata. Conservare in frigorifero fino all’utilizzo

4) Preparare il coniglio. Salare e pepare i lombi di coniglio e avvolgerli separatamente nella pellicola ad uso alimentare (tipo polpettone). Cuocerli in acqua bollente per 7/8 min. Raffreddare i lombi, inciderli verticalmente e inserire il blu di capra nella fessura che avete ricavato. Infarinare i lombi, panarli 2 volte in uovo sbattuto e pangrattato e friggerli in olio di semi di arachide a 180° per 4/5 min

5) Impiattare (finalmente)! Su un’ardesia adagiare un rettangolo di focaccia e adagiare sopra e di fianco un pezzetto di coniglio fritto. Accompagnare il coniglio con un cucchiaio di funghi porcini trifolati Delis Serbosco scaldati in padella. Sull’altro lato dell’ardesia disporre una striscia di crumble e sovrapporre la misticanza bio Francesco Barduca. Condire la misticanza con il dressing al ginger e alternare le cipolle bianche in agrodolce Valbona leggermente rosolate in padella. Decorare il piatto con punti di salsa acida di robiola e salsa di blu di capra alternati.

antipasto di coniglio per talent 4 Food 2018 @Fraduefuochi

3 pensieri riguardo “La parte nobile del coniglio

Rispondi